Info Line: +39 335 5833038 | e-mail info@amalficoastkiteboarding.it

REGOLAMENTO LIFT

Da più di 5 anni effettuiamo servizio Lift per i soci dell'associazione per consentire di fruire della termica di Cetara.

Utilizziamo gommone di 7,5 metri ed il responsabile del servizio è Carlo De Santis, kiter da quasi 10 anni e marinaio da sempre.

PRE-REQUISITI

Per usufruire del lift è necessario:

1)      Essere socio dell'ASD Amalfi Coast Kiteboarding per l'anno in corso ed essere tesserato FIV con relativa copertura assicurativa.

2)      Essere in grado di bolinare.

3)       Avere attrezzatura personale con sistemi di sicurezza adeguatamente controllati e funzionanti ( Vela gonfiabile, tavola, trapezio, muta, giubbino salvagente e casco in caso di uso del leash tavola).

4)      Avere un telefono cellulare con custodia stagna, che sarà obbligatorio indossare in navigazione a discrezione del conducente dell’imbarcazione.

REGOLAMENTO

1)      Il servizio lift non è attività didattica, ma  consiste nel trasporto, lancio e recupero del kiter dal Porto di Salerno alle acque antistanti Cetara dove si concentra la termica. Non è quindi previsto insegnamento, supporto tecnico ed assistenza se non nelle fasi specifiche di lancio ed atterraggio dell’aquilone sull’imbarcazione. Il socio dovrà essere autonomo nella preparazione della vela, navigazione in bolina, rilancio del kite dall’acqua. Se il socio sceso in acqua non dovesse essere capace di bolinare (indipendentemente da capacità personali o per attrezzatura non adatta) sarà recuperato ed attenderà in barca la fine delle attività degli altri soci.

2)       Il servizio lift viene effettuato in base alle condizioni meteo. E’ il conducente dell’imbarcazione a stabilire se esistono o meno le condizioni adatte per il lancio degli aquiloni. E’ sempre il conducente dell’imbarcazione a stabilire quando l’intensità del vento sta per terminare ed è necessario iniziare la fase di recupero dei soci. Una volta che il kiter decide di andare in acqua, il servizio si ritiene iniziato.

3)      Al primo lift verrà spiegato ad ogni singolo socio come armare un kite per il lancio da mare. Successivamente, ogni kiter sarà responsabile della propria attrezzatura, consigliando di controllarla a terra. Se in fase di lancio, le linee dovessero non risultare “in chiaro” in modo irrimediabile, o qualsiasi altro oggetto parte dell’attrezzatura dovesse essere non correttamente preparata al punto da rendere non sicura la navigazione, la persona sarà recuperata a bordo. Attenderà il lancio di tutti gli altri utenti e successivamente sarà riaccompagnato a terra come se avesse utilizzato il servizio.

4)      Le uscite devono essere effettuate nel rispetto delle norme vigenti il Codice di Navigazione e l’ordinanza della Capitaneria di Porto. Qualora un socio dovesse assumere comportamenti pericolosi, non rispettosi ed in grado di pregiudicare l’attività dell’associazione sarà recuperato in barca ed accompagnato a terra.

5)      La navigazione deve avvenire nello specchio d’acqua concordato e sempre in prossimità della barca d’appoggio, tenendosi discosti dalle rotte di mezzi che effettuano servizio pubblico. La concentrazione dei kiters faciliterà le operazioni di recupero o rapido intervento in caso di necessità.

6)      I soci devono avere il giubbino di salvataggio sempre indossato.

7)      E’ obbligatorio portare con sé un telefono cellulare munito di custodia stagna, da utilizzare in caso di necessità. Qualora gli utenti del LIFT fossero in numero ridotto e di comprovata esperienza, il conducente potrà autorizzare l’uscita senza telefono, ma a garanzia che i soci restino vicino il gommone d’assistenza e comunque sempre assumendosene la responsabilità.

8)      Il conducente dell’imbarcazione può recuperare i soci prima dell’orario stabilito per mancanza di vento, per eccessivo scarroccio del lifter o per qualsiasi altra ragione di sicurezza. La decisione del conducente dell’imbarcazione è incontestabile.

9)      Chi utilizza l’attrezzatura della scuola è tenuto a restituirla nel medesimo stato di ritiro. Eventuali danni saranno valutati ed addebitati.

10)   I soci volontari conducenti dell’imbarcazione e l’associazione Amalfi Coast Kiteboarding declinano ogni responsabilità che dovesse causare il lifter durante la navigazione. Ribadendo che il servizio si concretizza nel solo accompagnamento, lancio e recupero del socio .

COME PARTIRE DALLA BARCA

Per lanciare un kite dalla barca è necessario pre-armarlo a terra. Collegare le linee al kite assicurandosi che siano in chiaro. Avvolgere il kite sgonfio sulla leading edge se one-pump. Avvolgerlo, lasciando gli struts gonfi se non one pump. Arrotolare le linee sulla barra e bloccare il tutto con il trapezio o sacca apposita, assicurandosi di non far girare la barra sotto le linee. In fase di partenza il kiter sarà calato in acqua e si occuperà di srotolare le linee senza agganciarsi al trapezio fino a quando non sarà fatto il controllo delle linee in chiaro. Contemporaneamente dalla barca si gonfierà il kite con un compressore. Dopo essersi posizionati correttamente a bordo finestra, ricontrollate le linee, si lancerà il kite. Al socio sarà passata la tavola e richiesto di navigare sempre sopra vento all’imbarcazione durante le fasi di lancio degli altri kiters. In caso di scarroccio del kiter incapacità personale o inadeguatezza dell’attrezzatura, sarà ripreso solo al termine del lancio degli altri soci.

QUOTE DI PARTECIPAZIONE

La quota per l’utilizzo di un singolo LIFT è di euro 20,00 a persona. LA quota copre i costi annuali di carburante, alaggio e rimessagio dell'imbarcazione di supporto, oltre il rimborso spese del conducente.

Newsletter

Iscriviti

Iscriviti alle nostre newsletter per essere sempre aggiornato sulle attività dell'associazione.
Privacy e Termini di Utilizzo

Login